Nomi celebri all'ALPECIMBRA FIS Children Cup: in gara gli eredi di Wachter, Ertl, Nyberg e Cecca

L’ALPECIMBRA FIS Children Cup, un tempo Trofeo Topolino Sci, rappresenta da sempre un passaggio obbligato per i grandi campioni dello sci alpino. Lo è stato, in passato, per i vari Alberto Tomba, Ingemar Stenmark, Primin Zurbriggen, Marc Girardelli e, più recentemente, per Lindsey Vonn, Marcel Hirscher, Dominik Paris, Sofia Goggia e Mikaela Shiffrin, solo per citarne alcuni. In questi giorni, sulle piste dell’Alpe Cimbra, hanno sfilato i campioni del domani, tra cui alcuni figli d’arte. È il caso della under 14 Lara Colturi, la “reginetta” dell’edizione 2020 dell’evento organizzato dal comitato presieduto da Fabrizio Gennari, vittoriosa nello slalom gigante e medaglia d’argento nello speciale. Lara sogna di riuscire a seguire le fortunate orme della mamma, l’olimpionica del superG dei Giochi di Salt Lake City 2002 Daniela Ceccarelli, che ha seguito la figlia a Folgaria nell'importante esperienza internazionale.

Sfogliando le starting list, spicca anche il nome di Sophie Nyberg, atleta under 16 che si è piazzata 18ª nella gara tra i pali snodati e uscita nella seconda manche del gigante. Sophie è figlia di Fredrik Nyberg, forte atleta svedese specialista dello slalom gigante, con un palmares di 7 vittorie e 24 podi in Coppa del Mondo.

Nella gara inaugurale della 49ª ALPECIMBRA FIS Children Cup, il team event di mercoledì sera, è salita sul podio l’allieva Angelina Salzgeber, che si è infilata al collo la medaglia d’oro assieme ai compagni di squadra dell’Austria. È figlia dei due campioni austriaci Rainer Salzgeber (argento in gigante ai Mondiali di Morioka 1993 e sei volte sul podio in Coppa del Mondo) e Anita Wachter, che vinse lo slalom da allieva nel 1982 all’allora Trofeo Topolino e poi riuscì ad affermarsi ai massimi livelli, oro in combinata alle Olimpiadi di Calgary 1988 e due volte argento alla rassegna a cinque cerchi di Albertville 1992. In bacheca mamma Wachter vanta anche una Coppa del Mondo generale (conquistata nel 1993), due sfere di cristallo di specialità (gigante), 18 vittorie e 74 podi in Coppa del Mondo.

A Folgaria si è messa in mostra anche la under 14 tedesca Romy Renz, settima nello slalom gigante e dodicesima nello speciale: Romy è figlia di Martina Ertl, l’ex campionessa che vanta tre medaglie olimpiche, quattro iridate e due Coppe del Mondo di gigante.

SFOGLIA LA FOTOGALLERY COMPLETA (foto Raffaele Merler/Pegasomedia)

Infine, non è passata inosservata nemmeno la curiosa presenza della nazionale di Taipei Cinese Ning-Xi Tang, figlio di Wei Tsu Tang, che partecipò ai Giochi Olimpici di Calgary 1988 e di Albertville 1992. Chissà che un giorno, anche lui, non riesca a coronare il sogno di partecipare alla rassegna a cinque cerchi. Intanto oggi ha chiuso 29° nello slalom under 14, al termine di una due giorni che potrà conservare nel personale album dei ricordi.


Post Recenti

Associazione Sportiva Dilettantistica TTS - Strada delle Tabarelle, 198 - 38123 Trento

P.IVA e Cod. Fisc. 01283260220- e-mail info@tts.tn.it- PEC: pec@pec.tts.tn.it

Trasparenza - Privacy

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now