top of page
  • Immagine del redattorealpecimbrafischicup

Domani e sabato in gara 341 sciatori di 43 nazioni a Folgaria

Non Alberto Tomba e nemmeno Bode Miller nel ruolo di tedoforo alla 53esima edizione dell’ALPECIMBRA Fis Children Cup, ma l’ultra novantenne Saverio Failo una delle anime di questa manifestazione sin dai tempi che era conosciuta con la vecchia denominazione di Trofeo Topolino. Un appassionato di origine controllata, sempre presente nello staff dello Sci club TTS, così come il figlio Stefano e il nipote Davide: tre generazioni dietro le quinte. Una scelta che non è arrivata a caso, visto che proprio nel 2024 Trento è assurta al ruolo di capitale europea del volontariato. Ad evidenziare questo aspetto ci hanno pensato in particolar modo il sindaco di Folgaria Michael Rech, e il presidente del Consiglio provinciale di Trento Claudio Soni, oltre alle altre autorità politiche e sportive presenti al momento inaugurale.



È stato dunque Saverio Failo ad accendere il braciere olimpico e ad aprire ufficialmente la 53esima edizione del Criterium Internazionale Fis, di una manifestazione che però vanta ben 63 anni di storia e che aprirà ufficialmente il cancelletto domani, 2 febbraio, con lo slalom speciale allievi sulla pista Martinella Nord con start alle ore 9, quindi con lo slalom gigante ragazzi in manche unica con partenza alle ore 10.



Come sempre emozionante e calorosa la cerimonia inaugurale dell’ALPECIMBRA Fis Children Cup, con la sfilata di tutti i partecipanti per le vie del centro storico di Folgaria, fino a giungere in piazza Marconi, anticipati della Banda Folk di Folgaria, coinvolgendo ben 341 giovani sciatori in rappresentanza di ben 43 nazioni e di tutti e cinque i continenti. Proprio alla vigilia è infatti giunta l’adesione del team della Macedonia del Nord, che va ad aggiungersi a tante nazioni storiche sempre presenti, ma pure squadre curiose come Marocco e le rappresentative asiatiche di Kazakistan e del Kyrgyzstan, quest’ultimo alla prima partecipazione all’evento, oltre al Giappone e Thailandia.



Per l’Oceania saranno in gara Australia e Nuova Zelanda, quindi per l’America Argentina, Brasile, Canada, Cile e Stati Uniti, che ritornano dopo alcune edizioni di assenza. Favorite per la vittoria nella classifica generale come sempre Italia, Austria, Germania e Svizzera. Significativo pure il fatto che indosseranno il pettorale dei giovani atleti di due nazioni che stanno attualmente affrontando un conflitto all’interno dei propri confini come l’Ucraina e Israele.

E proprio in quest’ottica, come tradizione dell’ALPECIMBRA Fis Children Cup, cinque atleti di altrettante nazioni hanno recitato il giuramento solenne all’insegna della lealtà e del rispetto del prossimo. Ragazzi, maschi e femmine, di Austria, Marocco, Gran Bretagna, Kyrgyzstan e Italia.



Nel dettaglio venerdì e sabato saranno in gara dunque 341 giovani sciatori, dei quali 104 allieve, 112 allievi, 61 ragazze e 64 ragazzi, che si sfideranno per vincere una medaglia internazionale individuale, una sorta di consacrazione in un evento dove sono passati tutti i più grandi campioni della storia dello sci, ma pure per il medagliere per nazioni e la graduatoria a squadre.

Sia lo slalom speciale, sia lo slalom gigante godranno di una diretta streaming sul canale specializzato sportcultura.tv.

310 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page